GBR asfalta Rho 41 a 7 e conquista la vetta in solitaria

gbr

Il Grande Brianza si regala una domenica da ricordare annientando i rivali del Rho per 41 a 7, mettendo a segno ben 6 mete e subendone solamente una a tempo quasi scaduto, conquistando nel processo il bonus e la prima posizione in solitaria.

La netta vittoria manda un chiaro segnale di avvertimento alle avversarie soprattutto perché arrivata contro una formazione che alla vigilia del match si sospettava capace di fare lo sgambetto ai leoni brianzoli.

Tuttavia il XV guidato da capitan Sanfilippo non si è fatta trovare impreparata alla sfida e ha imposto fin dai primi minuti il proprio ritmo di gioco dominando territorio e possesso dell’ovale marcando i primi punti dopo meno di 10 minuti quando la schiacciante superiorità della mischia ordinata ha costretto l’arbitro a concedere una meta di punizione sotto i pali.

Riccardo “Maciste” Dodi non ha problemi nella trasformazione aggiungendo facilmente i 2 punti extra.

La perfetta partita dell’ala brianzola continua poco dopo quando va marcare la prima delle due mete personali raccogliendo un perfetto cross-kick da parte dell’estremo Roberto Predolini. Il vichingo, per via della folta chioma dorata, sprinta sotto i pali e firma anche la seconda trasformazione portando il punteggio sul 14 a 0.

Come le grandi squadre il GBR non si accontenta e continua a macinare gioco trovando la terza meta prima dell’intervallo grazie ad uno splendido break di Camillo Selvagno che va così a consolidare la posizione di metamen dei leoni a quota 3.

Nella ripresa la musica non cambia con il GBR che continua a suonarle di santa ragione al Rho incapace di reagire e costretto a subire altri 3 sonori schiaffi.

La quarta meta, quella del bonus, arriva ancora grazie ad una galoppata di Dodi, qui in versione sosia di Varenne, che brucia l’ala avversaria e finisce l’azione con un tuffo da cineteca, seguito a ruota dalle altre due marcature ad opera dei mischiosi Francesco Brioschi e Francesco Motta.

Il cecchino Dodi non riesce a trasformare le ultime due marcature ma aggiorna le statistiche personali segnando un piazzato da più di 30 metri, concludendo così la propria partita con uno score di 21 punti messi a segno e l’alloro di Man of the Match dell’incontro.

Solo nel finale, con il risultato ormai al sicuro, il GBR cala l’attenzione e subisce la meta della bandiera da parte dei padroni di casa che fissa il risultato sul 41 a 7 finale.

Il punto di bonus porta il Grande Brianza in vetta alla classifica con 15 punti, una vetta in solitaria visto che Bergamo, diretto avversario per le prime posizioni, ha superato a fatica Lainate, altra ottima squadra, conquistando 4 punti e restando così al secondo posto.

 I marcatori:

Mete: Meta tecnica, Dodi 2, Selvagno, Brioschi, Motta / Trasf: Dodi 4 / Puniz. Dodi

Formazione: 15 Roberto Predolini, 14 Riccardo Dodi, 13 Gionata Colombo, 12 Daniele Amenta, 11 Fabio Masoero, 10 Camillo Selvagno, 9 Luca Bandera, 8 Francesco Brioschi, 7 Francesco Maconi, 6 Marcello Biffi, 5 Francesco Motta, 4 Davide Eralti, 3 Pasquale Quercia, 2 Francesco Sanfilippo (cap), 1 Aldo Quercia.

A disposizione: 16 Corrado Ripamonti, 17 Alessandro Samela, 18 Emanuele Perego, 19 Alessio Gallo, 20 Angelo Spada, 21 Jacopo Sala, 22 Lorenzo Villa