Sconfitta di misura per l’under 14

Un solo tempo: il secondo.
Questo è quanto ha giocato la nostra U14 sabato scorso contro il Rho.
Partono forte gli ospiti e il Monza rimane imbambolato a subire le cariche avversarie.
Ogni volta che provavano a reagire le azioni biancorosse venivano vanificate da dei passaggi al vento, senza guardare il compagno e senza vedere se ci fossero avversari sulla linea del passaggio.
Risultato: palloni buttati via e intercetti avversari che si sono trasformati in 2 delle 3 mete che il Rho ha marcato nel primo tempo e in tutta la partita.
Sì, perché ad un certo punto i nostri ragazzi hanno capito che il Rho faceva sempre salire un giocatore fuori dal muro per cercare l’intercetto e hanno iniziato ad attaccare lo spazio lasciato dalla “spia”.
A poco meno di 5 minuti dalla fine del primo tempo i biancorossi innescano una bella azione sulla destra, il pallone viene toccato da 4 dei nostri giocatori prima di venire schiacciata in meta da Calegari.
Nel secondo tempo il Monza scende in campo con più determinazione e più consapevolezza di potersela giocare.
Infatti i ragazzi sono più attenti ad andare in sostegno ed utilizzano molto bene la continuità diretta, nonché la profondità in attacco, ed i risultati arrivano.
Il Monza marca per altre due volte, mentre il Rho non riesce ad essere pericoloso come nella prima frazione di gioco.
Anche perché i nostri sono più attenti adesso anche in difesa, salendo subito e neutralizzando il gioco all’esterno degli ospiti.
Il numero di mete è 3 per parte adesso, ma il Rho ha messo a segno una trasformazione in più, così porta meritatamente a casa una partita che il Monza ha giocato solo un tempo. Peccato.
Peccato perché la partita è stata bella ed avvincente.
Il problema dei nostri ragazzi è che se vengono aggrediti dalla squadra avversaria faticano a reagire, lasciando che siano gli avversari a comandare il gioco.
Molto bene il comportamento di Di Benedetto e Pastore.
Questi due ragazzi hanno iniziato quest’anno a giocare e sono scesi in campo solo poche volte, ma sabato si sono comportati bene, non hanno avuto timore e se la sono giocata davanti ad un avversario bene organizzato.
Bene anche Schirone, che per la prima volta ha giocato in mischia come seconda linea e se l’è cavata egregiamente. Bravo.
E’ bello vedere come i ragazzi in panchina incitino e soffrano per i compagni in campo. Ancora più bello vedere che entrano in campo pronti per dare man forte.
Nota di merito anche per Alessandro Cilfone che ha esordito proprio sabato.
Anche lui ha dimostrato di non aver paura degli avversari e si è comportato molto bene in campo in una partita non certo facile.

In campo: barravecchia,Calegari,Cilfone,Comi,De Capitani, Di Benedetto,Drammis,Ercoli,Gilardi,Iannoccari,Indraccolo,Locati,Montagna,Ongaro,Pastore,Schirone,Sozzani,Toffoli.

Allenatori: Trentin e Casati.

Monza 17 – Rho 19