TUCANO’ AI CAMPIONATI ITALIANI, E’ STATO COMUNQUE UN SUCCESSO

FONTANAFREDDAdi Davide Verde

Per parlare delle finali di ieri devo partire da un po’ più lontano. Dopo 20 anni di calcio pensi che nessuno sport possa regalarti le stesse emozioni, e poi invece a 30 anni scopri che non è così, scopri che ci sono altri sport altrettanto belli e per certi versi anche più belli della palla tonda. È da qui che parte tutto… un amico che ti invita a provare, una palla che non sai nemmeno tenere in mano (visto che di solito usavo i piedi) e poi pian piano cominci coi primi passaggi, con la fatica immensa, coi crampi, infortuni, risate, le prime mete e i terzi tempi. Ancor prima che te ne accorgi scopri che tutto ad un tratto sei entrato a far parte di una nuova famiglia. In questo caso i tucani .
Si le premesse non erano state ottime.. della serie: “la gamb de legn ce l’abbiamo noi”, “guarda che non siamo molto forti”,”abbiamo un’etá media avanzata rispetto agli altri” ecc…. la solita squadra simpatica che perde sempre…. e invece dopo un anno di lavoro la squadra che perdeva sempre ha ceduto la gamb de legn … e ha vinto qualche partita che forse ad inizio anno non avrebbe mai vinto, ha cominciato a credere di poter essere un po’ più cazzuta!!! E daje che te ridaje si arriva alle finali… è vero le abbiamo perse tutte ed il ranking ci ha salvato dall’ultimo posto ma siamo stati bravi, abbiamo giocato bene nonostante fossimo veramente in pochi e andassimo alla metá della velocità di alcuni avversari; peró tutti gli avversari ultimamente almeno una volta devono subire un volo dei tucani nella propria meta! Significa che ci siamo, significa che il lavoro degli allenamenti paga, significa che ne è valsa la pena. Per le altre squadre una meta rappresenta un semplice punto, per noi la meta è una soddisfazione immensa, quest’anno ne abbiamo fatte ai campioni degli orange ai bandiga (passata alla storia), dragoni, brianza ecc…; saranno piccole soddisfazioni ma per noi non lo devono essere. Sappiamo dove dover lavorare, la difesa è da sistemare e qualche innesto magari potrà aiutarci l’anno prossimo ma la strada è quella giusta. Causa assenza del ns vero capitano (mortacci tua) ho avuto l’onore e il piacere di sostituirlo nel suo ruolo e volevo approfittarne per ringraziare la squadra x la fiducia! Mi permetto di dire che io i progressi li ho visti; nell’ultimo mese abbiamo giocato tante partite e non ci siamo mai arresi, partite perse al primo tempo sono state poi vinte; partite in cui abbiamo reagito e non abbiamo abbassato mai la testa vedi modena o vedi ieri contro i dragoni! Belli cazzuti come piace a me! Chiudo con un piccolo appello che spero sia colto nel modo giusto: visto che a volte in qualche torneo l’inferioritá numerica ci ha penalizzati parecchio sarebbe bello che nel 2014-2015 il tucano spiccasse il volo. Per far ciò ci serve una bella rincorsa, ci serve gente che, compatibilmente con fli impegni privati, venga con entusiasmo (vecchi e nuovi) che abbia voglia di correre 10 mt in più per aiutare un compagno, gente che permetta ad un compagno di rifiatare quando non ne ha più. Fatelo per i vostri compagni, se lo meritano, si meritano di avere un aiuto per poter pensare anche lontanamente di poter vincere una partita impossibile. Tutti i tucani si meritano la speranza di poter fare un’impresa prima o poi! L’anno prossimo noi spicchiamo il volo, ce lo meritiamo! Mi sento in dovere di dire un grazie a Danilo Sartori per la pazienza e la perseveranza con un gruppo che non è certo fatto di atleti ma che ci prova fino all’ultimo!
Ps comunque ultimi nel ranking ma primi a mani basse nei terzi tempi!!!!
Davide