GBR U16 vince in casa con Fiumicello

La U16 torna a giocare dopo due settimane di stop. La partita disputata ieri sul campo amico del Chiolo di Monza era un importante banco di prova per i ragazzi di coach Cuomo e Valentina. Sia in termini di classifica che in termini di consapevolezza dei propri mezzi. Il primo obiettivo è stato raggiunto, seppure a fatica, quando sul cronometro mancavano solo 30 secondi dalla fine dell’incontro, grazie ad una prodezza balistica di Luca Villa che ha centrato i pali da posizione molto defilata.

Il secondo obiettivo invece, quello più importante e di lungo termine per la rincorsa ai play off, non è stato raggiunto. I ragazzi hanno si lottato su ogni pallone ma così facendo sono stati risucchiati dagli avversari nel loro gioco preferito: lo scontro fisico. Che Fiumicello sia una squadra difficile da affrontare lo si capisce guardando i risultati dei precedenti incontri. Tutte le squadre che li hanno affrontati hanno avuto vita molto dura.

Fiumicello è un squadra che definire abrasiva è un eufemismo. Domandare a Davide Davanzo e Axel Hiller: il primo si è lesionato il crociato delle gamba destra (giusto ?) mentre Axel ha il malleolo rotto. Quindi, la vittoria conquistata a tempo quasi scaduto è costata tantissimo in termini di infortuni seri. Si sapeva che bisognava fare uscire la palla velocemente dai punti d’incontro per evitare la spinta davvero poderosa dei loro avanti. Ma così non è stato.

E così, invece di impostare il gioco sulla velocità all’esterno sulle ali, i ragazzi si sono ritrovati a dovere affrontare la squadra più fisica finora incontrata, che fa delle contro ruck e delle percussioni centrali i propri punti di forza. La partita inizia subito con un brivido: sul ritorno del calcio il secondo passaggio sbatte sulla spalla e rimbalza tra le braccia di un avversario che punta la linea di meta di GBR. Un provvidenziale placcaggio del nostro estremo neutralizza una potenziale azione di meta. Qualche attimo più tardi la difesa di Fiumicello si ripete con un intercetto che , fortunatamente , casca a terra dopo un in avanti.

Man mano che il tempo passa il gioco si fa più lento e frammentato con GBR che fatica a trovare il ritmo giusto e consente agli avversari di rallentare l’avanzamento anche grazie ai numerosi in avanti commessi. Saranno ben sette le mischie con introduzione Fiumicello giocate nel primo tempo. GBR subisce la prestanza fisica degli avversari ma tiene costantemente il possesso dell’ovale in attacco.

Al decimo minuto una bella azione sviluppata sull’asse sinistro mette in condizione Jacopo di infilarsi tra le maglie difensive e di marcare la prima meta dell’incontro. Luca Villa aggiunge due punti e GBR avanti per sette a zero. Nei minuti che seguono Fiumicello riesce a fare cadere GBR nella trappola del gioco lento sui punti d’incontro e comincia a macinare terreno in mezzo al campo.

GBR non sta a guardare e placca a tutto spiano ma i ball carrier avversari impegnano spesso più di un nostro giocatore per fermare la spinta e l’avanzamento. Al 19 esimo Raoul viene rilevato da Fede Valtolina. Al minuto 23 esimo Fiumicello irrompe in meta dopo una lunga serie di fasi sfruttando appieno la propria caratteristica di squadra pesante. Il calcio di trasformazione è da dimenticare. Fiumicello accorcia portandosi sul sette a cinque.

La partita si infiamma all’improvviso. GBR mette più velocità nei punti di incontro e Fiumicello va in crisi. E’ Luigi Calegari a marcare la seconda meta dell’incontro al 27 esimo con Luca Villa che spedisce nuovamente in mezzo ai pali riportando così GBR fuori break 14 a 5. A fine tempo è ancora GBR a rendersi pericolosa recuperando un pallone lasciato colpevolmente rimbalzare dalla difesa ospite. Il pallone viene calciato in area di meta e schiacciato ma l’arbitro annulla per un in avanti, molto dubbio, e fischia la fine del primo periodo di gioco.

Fiumicello rientra n campo con le idee chiare e mette subito sotto GBR segnando al 38 esimo la meta che li rimette in scia a GBR. La trasformazione non riesce e GBR resta ancora avanti 14 a 10. Sull’azione rimane a terra Axel Hiller costretto a lasciare il campo per infortunio sostituito da Ricky Vicidomini. La pressione degli avversari sembra inarrestabile e GBR va in affanno mentalmente. L’arbitro fischia una serie di falli ai padroni di casa che continuano ad arretrare sotto la spinta degli ospiti.

Al 48 esimo l’arbitro estrae il giallo contro GBR per fallo ripetuto. Jacopo Messina ne fa le spese e si deve accomodare dietro i pali per dieci minuti. Fiumicello continua nella sua azione e concretizza immediatamente segnando la meta del sorpasso grazie anche alla trasformazione che li porta avanti 17 a 14.

E’ il momento più difficile per i ragazzi di GBR. Si salva solo sulle touche dove ha il predominio ma soffre sulle mischie e continua a subire le contro ruck complice la distribuzione troppo lenta dell’ovale. Al 50 esimo, come se ce ne fosse bisogno, anche Davide Davanzo è costretto a lasciare il campo anzitempo per una sospetta lesione al crociato.

Al 56 esimo Fiumicello sfrutta la posizione favorevole per l’ennesimo fallo fischiato alla difesa brianzola per allungare portandosi 20 a 14 con meno d quattro minuti dalla fine. GBR nonostante tutto è ancora in piedi, decisa a provarci fino alla fine. Rientra Jacopo riportando così in parità le due formazioni. GBR si lancia i avanti e guadagna metri preziosi. Fiumicello fatica a contenere lo slancio dei ragazzi in maglia bianca ma riesce a fermare i tentativi sotto ai pali.

Allora, GBR scivola a destra e entra finalmente in meta quasi sulla bandierina, quando il cronometro segna 59:34. Ma la meta da sola non basta: bisogna trasformare per vincere. Luca si incarica del calcio con la tribuna ammutolita e con il fiato sospeso. Un calcio che decide chi vince e chi perde. Chi festeggia e chi invece abbasserà la testa per l’occasione sfumata. Luca ha piede caldo e cuore freddo e centra i pali.

Metà tribuna esplode in un grido liberatorio. L’altra metà ha la testa tra le mani. Per l’arbitro però la partita non è finita e comanda il calcio. Fiumicello si avventa sull’ovale e lo fa suo, decisa a ristabilire il vantaggio appena perso. GBR si difende senza commettere falli. L’ovale cambia di proprietà un paio di volte come nel migliore copione di un buon thriller.

Alla fine GBR riesce ad uscire dal campo con l’ovale in mano e all’arbitro non resta altro che fischiare la fine dell’incontro decretando la vittoria, molto sofferta, per GBR col risultato finale di 21 a 20. Vittoria acciuffata per il rotto della cuffia, e grazie alle capacità balistiche di Luca “Bombarda” Villa. Ma sarebbe potuta andare molto male ed è sempre meglio non abusare troppo della fortuna.

In campo tanta fatica, troppa, due feriti, speriamo non gravi, pochi punti e niente bonus contro un avversario che si sapeva, avrebbe giocato a fare a sportellate. Troppo nervosismo e concitazione e poca lucidità. Troppe azioni isolate. Contro il fisico bisogna metterci l’astuzia ( smart !) e la velocità d’esecuzione. Nei rari momenti in cui la squadra si è attenuta al game plan provato nelle due settimane di preparazione all’incontro, si è potuta apprezzare la superiorità del gioco manovrato di GBR contro la fisicità di Fiumicello.

Le prossime tre partite diranno chi siete veramente e quanto in alto potete volare. Le capacità le avete tutte ma , evidentemente, non la consapevolezza. Non ancora, almeno per il momento. Un augurio di cuore a Axel e Davide per una pronta guarigione !

Risultato Incontro: GBR U16 – Fiumicello U16 21 – 20 (1° Tempo: 14 – 5) ( mete : 3 – 3)

Formazione GBR U16: 15 Luca Villa; 14 Matteo Leotta; 13 Luigi Calegari; 12 Raoul De Filippis; 11 Ale Fumagalli; 10 Cristian Radice; 9 Alberto Ratcliffe©; 8 Jacopo Messina; 7 Guglielmo Barbieri; 6 Davide Davanzo; 5 Davide Sanders (Vice Capo); 4 Giacomo Malandra; 3 Oliviero Cazzaniga; 2 Axel Hiller;1 Guglielmo Bertoni; 16 Martino Tornaghi; 17 Elia Covino ; 18 Giuseppe Indracolo; 19 Fede Valtolina; 20 Ricky Viccidomini; 21 Boris Vartolomei; 22 Raoul D’Ercole.

Partita:

1° Tempo min. 10:00 meta GBR n. 8 J. Messina (n. 15 L. Villa) 7 – 0; min. 23:00 meta Fiumicello 7 – 5; min. 27:00 meta GBR n. 13 L. Calegari (n. 15 L. Villa) 14 – 5

2° Tempo: min. 38:00 meta Fiumicello 1 4- 10; min. 48:00 meta Fiumicello 14 – 17: min 56:00 calcio piazzato Fiumicello 14 – 20; min. 59:30 meta GBR n. 10 C. Radice (n. 15 L. Villa) 21 – 20

Sostituzioni GBR: 1° T. min. 19:00 OFF n. 12 R. De Filippis; IN n. 19 F. Valtolina. 2° T. min 38:00 OF n. 2 A. Hiller (infortunio); IN n. 16 M. Tornaghi; min.50:00 OFF n. 6 D. Davanzo (infortunio); IN n. 21 B. Vartolomei.

Trasformazioni GBR: n. 15 L. Villa 3/3 (100%)

Cartellino giallo GBR: 2° T. min. 48:00 n. 8 J. Messina

Cartellino rosso: nessuno

Man of the Match: n. 1 Guglielmo Bertoni