GBR U16 Batte Calvisano a Domicilio

GBR U 16 torna da Calvisano con quattro preziosissimi punti e con la conferma dei progressi di gioco dimostrati sul campo. Una trasferta insidiosa, quella di Calvisano, contro una squadra blasonata reduce dalla sconfitta rimediata sul campo dell’abrasivo Fiumicello. E quindi con tanta voglia di riscattarsi per ristabilire le gerarchie di classifica.

GBR si presenta invece con una vittoria convincente su CUS Torino in cui la squadra di coach Cuomo e Valentina ha saputo imporre per lunghi tratti la propria superiorità tattica ed atletica nonostante i chili in meno rispetto alla stazza di alcuni giocatori piemontesi.

La partita si gioca sul bel campo sintetico dell’accademia in un clima umido meteorologicamente parlando ma molto caldo da quello umano. Calvisano parte a razzo e complice alcune indecisioni nella gestione dell’ovale da parte di GBR si installa dentro ai ventidue.

GBR non si scompone e regge bene l’urto dell’attacco avversario contenendo le corse dei centri e limitando quelle delle ali. Le ruck diventano spesso mischie dove è il maggior peso di Calvisano a prevalere. GBR mette subito sotto pressione il mediano avversario che raramente riesce a fare il passaggio senza essere placcato.

Il pallone umido, e liscio, causa moltissimi in avanti commessi da entrambe le formazioni ed il gioco si frammenta in tante fasi statiche che non producono guadagni significativi ma solo spostamenti laterali sulla linea dei ventidue di GBR.

Per quasi dieci minuti di assalti GBR mantiene la propria area di meta inviolata senza commettere falli. Anzi è Calvisano, forse per la troppa fretta di recuperare l’ovale, a commettere falli di tenuto e fuorigioco. GBR decide di uscire palla in mano anziché andare in touche per allontanare la pressione e rifiatare. Una scelta che presto si rivelerà fatale.

Calvisano riesce in qualche modo a rubare palla e sull’azione di GBR marca la prima meta dell’incontro, proprio quando il pericolo sembra scampato. Calvisano mette anche la trasformazione e va in vantaggio sette a zero al minuto dieci e qualche secondo. GBR continua a giocare e alza il proprio baricentro portandosi finalmente in attacco con le sue ampie e veloci manovre che gli consentono di guadagnare sempre molto metri di campo.

GBR rende a Calvisano la vita impossibile sulle touche conquistando le proprie e intercettando quelle dei padroni di casa. GBR è abile a innescare dei carrettini sui quali Calvisano è costretto ad arretrare concedendo piattaforme d’attacco in zona favorevole. E’ ed proprio da una di queste azioni che GBR si costruisce la meta del pareggio con Martino Tornaghi che esegue una perfetta giravolta atterrando di schiena in meta e schiacciando l’ovale indisturbato.

Alberto completa il gioco centrando i pali da posizione defilata portando GBR sul sette pari al 13:45 del primo tempo. GBR ne ha di più e continua a schiacciare i padroni di casa che subiscono il ritorno prepotente dei ragazzi in maglia bianca. Calvisano prova a scavalcare la difesa con dei calci che però finiscono nelle mani delle terze linee che innescano nuove azioni offensive.

Ed è proprio su una di queste ripartenze che Ale Red Fumagalli, schierato come ala, confeziona una bellissima meta partendo da dentro i propri ventidue semina un paio di avversari, mira e spegne l’estremo facendolo letteralmente volare via mentre tenta di fermarlo nonostante l’angolo sbagliato e, ciliegina sulla torta, tiene a distanza con il braccio il tentativo disperato di un avversario in rimonta che anziché entrare basso prova a prenderlo alto.

Meta e entusiasmo alle stelle con GBR che mette il naso avanti 14 a 7 grazie alla trasformazione del nostro sniper Alberto. Il tutto al minuto 39:30. Ma, evidentemente, il cronometro dell’arbitro segna qualche minuto in meno tant’è che Calvisano riesce ad accorciare al minuto 32:30 del nostro personale cronometro senza però trasformare. Il primo tempo termina così con GBR avanti 14 a 12.

Neanche il tempo di cambiare la batteria alla telecamera che l’arbitro fischia l’inizio del secondo periodo. GBR riprende da dove aveva lasciato e cioè impegnando duramente i padroni di casa in lunghe corse all’indietro. Le mischie continuano a vedere Calvisano predominare grazie alla forze del proprio pacchetto e GBR sfruttare la propria abilità nel limitare l’apertura avversaria e a dominare nelle touche.

Coach Cuomo decide di cambiare Cristian un po’ in difficoltà con Simo Leotta e Teo Leotta con Luca Villa. Più tardi entrerà anche Samuele Motta al posto di Giacomo Sanders e Lollo Comi rileverà Guglielmo Barbieri in prima linea. Con i nuovi cambi GBR acquista nuove energie, maggiore copertura e dinamicità sulla linea dei punti d’incontro con un Motta scatenato che placca tutto quello che indossa una maglia diversa dalla sua.

Al 38 esimo sull’ennesima touche portata a terra e sulla rolling maul perfettamente eseguita è il turno di Davide Sanders marcare la terza meta per GBR che allunga nuovamente 19 a 14. Calvisano prova a rientrare sfruttando più le individualità e i, rari, errori di GBR anziché giocare di squadra. GBR tiene bene sulla linea rallentando le corse mentre deve concedere qualche metro di campo alle percussioni dei giocatori di peso di Calvisano.

Il tempo pare scorrere lentamente mentre il 60 esimo si avvicina con Calvisano che prova in tutti i modi a marcare . Ma la diga difensiva eretta da GBR tiene bene senza commettere falli: saranno solo tre quelli fischiati nel secondo tempo contro i sei degli avversari. Calvisano prova un ultimo disperato tentativo sulla corsia di destra ma l’ovale prima viene toccato in avanti e poi giocato da terra da un proprio giocatore.

L’arbitro consulta il proprio cronometro e decide che la partita può finire qui consegnando una storica vittoria al quindici di GBR che esce dal campo di Calvisano con quattro punti straguadagnati.

GBR riceve i complimenti degli addetti a lavori di Calvisano che di rugby giocato bene se ne intendono assai. Partita intensa che ha visto al confronto diretto due squadre che sanno giocare a rugby. GBR ha saputo limitare la potenza della mischia avversaria e mettere il guinzaglio al mediano di mischia. La pressione difensiva ha avuto la meglio contro centri e ali e la velocità con cui l’attacco faceva viaggiare l’ovale verso le ali ha sempre creato superiorità.

Peccato per i tanti palloni persi, merito anche della difesa aggressiva del Calvisano, e di qualche decisione errata che hanno tenuto i nostri avversari in partita. Molto disciplinata la difesa che ha rimediato sette falli e nessun giallo contro i dodici e un giallo di Calvisano. Peccato perché, ancora una volta, GBR non ha saputo sfruttare la superiorità numerica al 18 esimo del primo tempo.

La squadra esce dal confronto più sicura dei propri mezzi e delle proprie capacità. I ragazzi sono cresciuti anche sotto l’aspetto, importantissimo, della gestione della pressione e dello stress rimontando il risultato su un campo difficile e poco familiare come è il sintetico di Calvisano.

Ora resta da superare l’incognita ASR Milano, indietro in classifica ma da non sottovalutare. Visto oltretutto, che si giocherà nel campo semi paludoso del Crespi di Milano. La squadra è attesa alla conferma dei progressi di gioco e di atteggiamento visti nelle ultime due partite. E come dice quel vecchio adagio, non c’è due senza tre. Go GBR Go !

Risultato incontro: Calvisano U16 – GBR U 16 14 – 19 (1° tempo: 12 – 14) (mete: 2 – 3)

Formazione GBRU16: n. 15 Ricky Vicidomini; n. 14 Teo Leotta; n. 13 Fede Valtolina; n. 12 Ricky Gianoli; n. 11 Ale Red Fumagalli; n. 10 Alberto Ratcliffe ©; n. 9 Cristian Radice; n. 8 Jacopo Messina; n. 7 Guglielmo Barbieri; n. 6 Andrea malandra; n. 5 Davide Sanders (vice capo) ; n. 4 Giacomo Sanders; n. 3 Olli Cazzaniga; n. 2 Martino Tornaghi; n 1 Guglielmo Bertoni; n. 16 Elia Covino; n. 17 Lollo Comi; n. 18 Pietro M. Zaza; n. 19 Samuele Motta; n. 20 Simo Leotta; n. 21 Luca Villa; n. 22 Boris Vartolomei

Tabellino incontro:

1° Tempo: min 10:30 META Calvisano7 – 0; min. 13:45 META GBR n. 2 M. Tornaghi (n. 10 A. Ratcliffe) 7 -7 ; min. 29:00 META GBR n. 11 A. Fumagalli (n. 10 A. Ratcliffe) 7 – 14; min 32:24 META Calvisano 12 – 14

2° Tempo: min 38:20 META GBR n.5 D. Sanders 12 – 19

Sostituzioni GBR: min. 31:00 OFF n. 4 G. Sanders; n. 14 M. Leotta; IN n. 19 S. Motta; n. 21 L. Villa; min. 36:30 OFF n. 1 G. Barbieri; IN n. 17 L. Comi; min. 38:40 OFF n. 9 C. Radice; IN n. 20 S. Leotta

Cartellini Gialli: 1° Tempo min. 18:50 Calvisano

Cartellini Rossi: nessuno

Trasformazioni GBR: n. 10 A. Ratcliffe 2/3 (66,6%)

GBR Man of the Match:  Ale Red Fumagalli