Serie A, Monza passa a Treviso ed è sempre più prima!

10688469_782006851835639_3083672019228554580_oRimonta mozzafiato delle Ringhio, vittoriose a Treviso

Di Rachele Dell’Oca

É un inizio in salita per le Ringhio, ospiti alla “Ghirada” di Treviso, che subiscono la pressione delle padrone di casa già sotto i pali dopo solo 7 minuti dal fischio dell’arbitro. É la seconda linea trevigiana Severin a schiacciare oltre la linea di meta. Il dominio biancoverde continua anche dopo la prima marcatura e vede il centro Furlan guadagnare altri cinque punti, incrementati a sette dal piede di Costa.
L’allenatore Geddo prova a cambiare le carte in tavola effettuando alcuni cambi: entrano il centro Rochas e l’ala Gai per il mediano Iacopetti e l’ala Piccini. Nonostante il turnover le monzesi commetono un fallo per fuorigioco che vale alle trevigiane tre punti dal conetto. Le Ringhio peró non mollano e trovano la grinta per reagire: è di Magatti la firma della prima meta monzese che accorcia la distanza rispetto alle avversarie mettendo anche il calcio. Prima dello scadere del primo tempo l’allenatore veneto movimenta a sua volta la panchina facendo uscire Costa per Pegorer, ma tutto ciò non basta a fermare l’avanzata biancorossa che vede Arrighetti scattare sotto i pali. Il piede di Magatti non delude e manda le squadre a riposo sul parziale di 15 a 14.
Appare una ripresa del gioco nervosa per il Treviso che commette qualche imprecisione di troppo regalando alle monzesi un calcio vicino ai pali. Fin troppo facile per il centro Magatti realizzare i tre punti. Entrambi i coach mettono nuove forze in campo, escono infatti Bado per Maran tra le trevigiane e Calabrese per Lisotti per le monzesi. Gli innumerevoli fuorigioco delle venete portano l’arbitro a sanzionare il capitano biancoverde Este con il prino giallo della partita. Le monzesi sono brave nello sfruttare la superiorità numerica e al 13′ del secondo tempo è la terza linea Locatelli a incrementare il vantaggio sulle padrone di casa. Dal conetto, Magatti fissa il parziale sul 15 a 24. Un leggero infortunio costringe Bollini a lasciare il campo in favore dell’ingresso della giovane Piovano. Non sazie del risultato raggiunto, le Ringhio guadagnano terreno con  Magatti che a 20 minuti dalla fine torna a schiacciare l’ovale in meta. Forti di nuovi ingressi in campo, le trevigiane recuperano la palla da una mischia monzese e, grazie a una fiammata di Furlan, segnano altri cinque punti. La posizione angolata rende difficile la trasformazione.
Non si lasciano impressionare le nostre che tornano ad aggiungere punti sul tabellone con la sempre presente Magatti. Il pallone vola in mezzo ai pali e guadagna altri 7 punti alle biancorosse. É un finale di partita concitato che vede un cartellino giallo per parte (Furlan e Arrighetti) e una meta tecnica assegnata alle ospiti in seguito a un placcaggio giunto in ritardo ai danni di Piovano. La seconda giornata del girone di ritorno si chiude cosí con una vittoria netta del Monza per 20 a 43. Conquistato il punto di bonus, le Ringhio consolidano il primato in classifica prima della pausa natalizia. Il campionato di Serie A riprenderà con un turno di riposo per le biancorosse l’11 gennaio. La successiva giornata ospiterà Casale sul campo “Chiolo”.

TABELLINO: 7′ meta Severin, 13′ meta Furlan tr. Costa, 22′ piazzato Costa, 33′ meta Magatti tr. Magatti,  38′ meta Arrighetti tr. Magatti,  46′ piazzato Magatti,  53′ meta Locatelli tr. Magatti,  61′ meta Magatti nt., 67′ meta Furlan nt., 73′ meta Magatti tr. Magatti,  79′ meta tecnica tr. Magatti. Sanzioni di gara: 51′ giallo Este, 75′ giallo Furlan, 79′ giallo Arrighetti.

FORMAZIONE MONZA: Trilli,  Panizzuti, Magatti,  Bollini (58′ Piovano), Piccini (19′ Gai), Dell’Oca, Iacopetti (19′ Rochas),  Locatelli,  Calabrese (51′ Lisotti), Arrighetti, Pillotti,  Elemi (74′ Barillari A.), Di Toma, Cammarano, Barazzetta. A disposizione: Barillari G., Panisi,  Severgnini,  Arpano S.

FORMAZIONE TREVISO: Banzato, Brisotto (70′ Zanello), Furlan,  Renosto, Pratelli, Busato, Costa (35′ Pegorer), Stecca, Este, Pinarello, Severin, Bacci (64′ Scattolin), Bado (46′ Maran), Tosello, Barro. A disposizione: Bagolin, Bortoletto, Crotti.