GBR U16 riparte con una vittoria contro Viadana

Il girone di ritorno del campionato Élite U16 si apre a Monza in una domenica soleggiata di gennaio. Ospiti i ragazzi del Viadana, in cerca di riscatto dopo la pesante sconfitta rimediata in casa nella prima di campionato contro il quindici di coach Cuomo e Valentina.

GBR è invece chiamata a riscattarsi dalla prestazione opaca offerta a dicembre nella partita di recupero contro ASR Milano conclusasi con una sconfitta, per certi versi inattesa, per 18 a 14 e che in qualche modo complica la riconcorsa della formazione brianzola al vertice del campionato.

GBR si presenta in campo ancora priva di Red Fumagalli nel reparto delle terze linee e Axel Hiller in mischia entrambi fuori per infortunio. Ma la panchina di GBR è profonda e di qualità e Cuomo può contare sempre su alternative all’altezza di ogni situazione.

Viadana apre le danze e la caccia all’ovale con GBR lesta a muovere l’ovale e a fare strada. Bene i punti d’incontro dove mantiene il possesso e buono l’avanzamento. Viadana è determinata e placca bene ma è GBR che mantiene l’inerzia del gioco anche se ricominciano a rivedersi i problemi con la trasmissione dell’ovale.

Problemi dovuti più alla fretta che alla effettiva pressione difensiva di Viadana. Così, il ritmo di gioco si interrompe e GBR ha qualche difficoltà con l’introduzione in mischia con conseguente perdita dell’ovale che torna nelle mani dei ragazzi di Viadana.

L’azione d’attacco degli ospiti è ben contrastata dalla difesa di GBR rapida a salire e a portare dei buoni placcaggi. Viadana prova a farsi pericolosa portandosi dentro i ventidue di GBR con un paio di driving maul scaturite da delle touche. GBR ci mette una pezza e impedisce a Viadana la segnatura riconquistando l’ovale.

GBR quando corre fa male alla difesa avversaria che deve rincorrere ali e centri brianzoli senza riuscire a costruire una valida linea difensiva. La prima meta per GBR arriva al minut0 8:20 con una azione sviluppata sull’ala destra e finalizzata da Luca Villa. Alberto spara in mezzo ai pali da posizione centrale per il sette a zero che da il primo vantaggio ai padroni di casa.

Il tempo passa ed il ritmo si alza e i toni si accendono. A farne le spese è Viadana che al minuto 16:30 rimane con un giocatore in meno per fallo ripetuto.

GBR ne approfitta subito e si ripete sempre a destra con una rapida azione al 17esimo ma stavolta è il pilone Olli Cazzaniga a completare il drive schiacciando in meta per il raddoppio con Alberto che centra nuovamente da posizione più defilata i pali per il 14 a niente per GBR.

Viadana prova a reagire e impegna la difesa di casa a cui è chiamato un fallo che costa il giallo proprio ad Alberto costretto a trasferirsi momentaneamente dietro ai pali al minuto 21:50 del primo tempo e rimettendo così in parità il numero di giocatori in campo. Al 24esimo Fede Valtolina toccato duro deve uscire momentaneamente dal terreno di gioco sostituito per l’occasione da Ricky Gianoli. Fortunatamente nulla di grave e Fede può rientrare poco dopo.

Il gioco assume l’aspetto di uno spezzatino a causa dei numerosi in avanti commessi e dai numerosi interventi sanzionatori arbitrali. La conseguenza è che GBR fatica a ritrovare sia ritmo che il bandolo della matassa del gioco e si ritrova a dover giocare sprazzi di azioni senza la necessaria dinamicità.

Gli sforzi di Viadana sono infine premiati, anche per via della superiorità numerica, a tempo praticamente scaduto con una meta al minuto 30 e spiccioli. Anche il calcio di trasformazione va a segno e il primo tempo si conclude con GBR che vede il proprio vantaggio dimezzato quattordici a sette, nonostante il netto dominio sia di gioco che territoriale espresso.

GBR si incarica del calcio di inizio del secondo tempo e con una rapida salita mette suibito sotto forte pressione Viadana a ridosso dei propri ventidue. GBR gioca come gli viene meglio: in velocità e senza dare il tempo alla difesa avversaria di riorganizzarsi. E i risultati non tardano ad arrivare: al 39esimo è Gigi Calegari a schiacciare in meta. Alberto, rientrato dalla penalità, conclude il gioco da sette punti con un altro centro riportando GBR ancora avanti 21 a sette.

A questo punto incominciano a spuntare gialli come fiori a primavera: ne fanno le spese Viadana al 40esimo, GBR trevolte: prima con Fede Valtolina, seguito al 54 esimo da Andrea Malandra, e successivamente al 58esimo è la volta di Davide Sanders. Quest’ultimo giallo ha dell’incredibile. L’arbitro verifica lo stato del numero otto di Viadana sdraiato a terra che accusa di essere stato steso da un pugno di un avversario.

L’arbitro ci pensa su un po’ e si dirige verso la linea schierata di GBR chiamando a se il capitano. Risultato ennesimo cartellino giallo contro GBR che conclude la partita in tredici contro quindici. Viadana non riesce però a sfruttare la doppia superiorità ma anzi si ritrova schiacciata a difesa della propria linea di meta.

GBR sembra aver trovato il varco giusto per il punto di bonus, ma proprio mentre la meta sembra inevitabile un difensore del Viadana con un notevole gesto tecnico spazza letteralmente via dal campo di gioco con un placcaggio volante il ball carrier di casa, reo di non essersi protetto abbassandosi sulle gambe.

Il secondo tempo, che tra sostituzioni, infortuni e mischie instabili e tempo sospeso è durato oltre dieci minuti in più, termina con l’ennesima mischia a favore di Viadana sulla linea dei dieci metri e con il punteggio di 21 a 7 per GBR.

Peccato per il punto di bonus perso ai fini della classifica. La squadra ha fatto il massimo date le condizioni del campo, reso molto pesante dal concentramento tenutosi nelle giornata di sabato, e dalle continue interruzioni e chiamate arbitrali che hanno in qualche modo tolto ritmo e dinamicità ai ragazzi di Cuomo.

La squadra ha però anche delle responsabilità che hanno, alla fine, influito sul risultato: troppa sufficienza nella trasmissione dell’ovale che ha causato numerosi stop e perdite di possesso e, soprattutto l’adattamento al livello di gioco degli avversari. Verrebbe da dire spreconi, visto e considerato le numerose occasioni non sfruttate a dovere. Entrambe queste circostanze però appaiono più frutto di atteggiamento mentale che di limite tecnico.

La squadra dispone di ottime individualità, di un elevato tasso medio tecnico e di un buon gioco di squadra. Manca forse ancora la piena consapevolezza del proprio valore reale. Che non significa la giocata spettacolare o bizzarra ma piuttosto la completa fiducia dei proprio mezzi, appunto, come squadra.

L’occasione che si prospetta davanti ai ragazzi è succulenta. Ma soprattutto irripetibile. Per motivi anagrafici. Ovviamente. Quindi è forse proprio per questo motivo che non bisogna lasciarsela scappare per dimostrare a se stessi e agli avversari chi è la squadra, e sottolineo la squadra, più forte. Questo passo determinante lo debbono compiere da soli, ognuno dei ragazzi a modo proprio, per conquistarsi, tutti assieme, il posto che li aspetta lassù in alto. Go GBR Go !

GBR U16 . Viadana U16: risultato finale 21- 7 (parz. 1° T: 14 – 7) Mete 3 – 1

Formazione GBR U16: n. 15 Luca Villa; n. 14 Ricky Vicidomini; n. 13 Fede Valtolina; n. 12 Luigi Calegari; n. 11 Matteo Leotta; n. 10 Alberto Ratcliffe (Cap.); n. 9 Cristian Radice; n. 8 Jacopo Messina; n. 7 Guglielmo Barbieri; n. 6 Andrea Malandra; n. 5 Giacomo Sanders; n. 4 Davide Sanders; n. 3 Olli Cazzaniga; n. 2 Martino Tornaghi; n. 1 Guglielmo Bertoni; n. 16 Simone Leotta; n. 17 Ruggero Cazzaniga; n. 18 Ricky Gianoli; n. 19 Lollo Comi; n. 20 Raoul De Filippis; n. 21 Raoul D’Ercole; n. 22 Davide Davanzo.

Tabellino partita

1° Tempo: min. 8:20 meta GBR n. 15 L. Villa (n. 10 A. Ratcliffe) 7 – 0; min. 17:30 meta GBR n. 3 O. Cazzaniga (n. 9 A. Ratcliffe) 14 – 0 ; min 30:00 meta Viadana 14 – 7

2° Tempo: min. 39:00 meta GBR n. 12 L. Callegari (n. 10 A. Ratcliffe)

Sostituzioni GBR: 2° Tempo min. 35:00 IN n. 18 R. Gianoli; OFF n. 14 R. Vicidomini; min. 38:00 IN n. 22 D. Davanzo; OFF n. 5 G. Sanders; min. 41:00 IN n. 21 R. D’Ercole; OFF n. 2 M. Tornaghi; IN n. 16 S. Leotta; OFF n. 9 C. Radice; IN n. 19 L. Comi; OFF. N. 1 G. Bertoni

Cartellini gialli (GBR tot. n. 4; Viadana n. 2)

GBR: 1° Tempo min. 21:50 n. 10 A. Ratcliffe; 2° Tempo min. 54:00 n. 6 A. Malandra; min 58:00 n. 4 D. Sanders. n. 13 F. Valtolina;

Viadana: 1° Tempo: min 16:00; 2° Tempo min. 40:00

Trasformazioni GBR: n. 10 A. Ratcliffe 3/3 (100%)