U18 difende e conquista la FINALE !

A Lumezzane perso 29-17 (mete 5-3).
La U18 nonostante la sconfitta è in finale del torneo interregionale “Franco Clavarezza”.
Partita durissima giocata con un caldo soffocante, dopo cinque minuti Lumezzane ha già segnato due mete di cui una sola trasformata. (12-0). I bagai sbandano rischiano di subire una terza marcatura ma riescono a recuperare la palla e ad allontare il pericolo. Con il passare dei minuti si abbassa la pressione del Lumezzane e Monza inizia a comandare il gioco e ha una prima occasione con un calcio-passaggio di Radice che Violato Pietro libero a pochi metri dalla linea di meta non riesce a tenere in mano. Ma alla seconda occasione Radice dopo una serie di tentativi riesce con un grabber a permettere la segnatura  della meta a Violato Pietro che schiaccia in meta il pallone calciato dal compagno, meta non trasformata (12-5). Arriva subito dopo la seconda meta da un attacco in prima fase che vede De Bellis bucare la linea difensiva, sfruttare la superiorità, numerica consegnando la palla a Violato Pietro che è libero di segnare, meta non trasformata da Radice (12-10).
Lumezzane non ci sta e riparte forte e approfittando di un paio di errori sui placcaggi segna la ancora una meta,  trasformata. (17-10)
Finisce il primo tempo e il Lumezzane riprende a spingere, riprende il comando del gioco e segna due mete di cui una sola trasformata (29-10).
A questo punto il risultato dice che il Lumezzane è qualificato.
Monza non ci sta e riprende il comando del gioco ma viene fermata e respinta più volte.
Da una touche ai 5 metri arriva la 3° meta con Acito,  trasformata da Radice (29-17),
adesso Monza è qualificata.
Lumezzane negli ultimi 10 minuti cercherà in ogni modo di segnare ma i bagai fermeranno gli avversari più volte sulla linea di meta. Il fischio finale dell’arbitro arriva come una liberazione.
Monza è in finale e contendera’ al Cus Torino, che ha eliminato il Biella, il passaggio al girone élite.
Squadra giovane quella messa in campo all’inizio con ben 11 giocatori nati nel 2001, 9 in campo e 2 in panchina, che hanno subito la partenza arrembante dei bresciani ma che hanno anche saputo reagire e riprendersi la qualificazione.
Onore agli avversari che ci hanno messo in grande difficoltà e che non hanno mai smesso di attaccare fino all’ultimo secondo di gioco.

Formazione: Tarondo,  D’Ercole, Bertoni, Cecchi, Ostoni, Malandra, Cazzaniga Ruggero, Schirone, Tavecchia,  Radice, Violato Giovanni, Leotta, Cazzaniga Stefano, Violato Pietro, De Bellis.
In panchina: Brembiĺa, Acito, Barletta, Poletti, Armellotti, Messina.